Seminario Speciale di Primavera – Bruxelles 2009

Apprendere il Kyudo

Il Kyudo è un’antica arte marziale che è parte integrante della cultura giapponese, e che al tempo stesso costituisce un esercizio fisico per uomini e donne, giovani o meno giovani. L’approccio sportivo conduce i praticanti a mettere alla prova la loro abilità su una base resa uniforme da un Kyugu (materiale) appropriato alle caratteristiche fisiche di ciascuno.

Se riuscirete a comprenderlo come una Via “michi”, il Kyudo costituisce una “via di sviluppo per l’essere umano”, che fornisce la risposta alla domanda: “Come vivere?”. Se, al contrario, intraprendete il cammino della competizione, facendo dipendere la vittoria o la sconfitta dal fatto di colpire o meno il bersaglio, avrete perso di vista la finalità fondamentale del Kyudo.

Prenderete le cose alla leggera, e vi trastullerete passando dalla soddisfazione al disappunto a seconda che colpiate o no il bersaglio. Vi raccomando di fare riferimento a quanto segue nella vostra pratica quotidiana, così da comprendere il carattere speciale del Kyudo.

1. Pensate all’essenza della forma corretta

L’attitudine corretta è necessaria nella postura, nella forma e nello stato mentale. Dovete apprendere la tecnica e lo Shaho Hassetsu, che costituiscono le basi del Kyudo, senza che l’aspetto tecnico vi ossessioni. Nello studio della tecnica del Kyudo vi è la possibilità che siate presi dall’ossessione per i dettagli dello Shajutsu, e che per ciò stesso perdiate contatto con le basi. Studiando soprattutto la forma corretta con sincerità, comprenderete il vero significato di Tateyoko-Jumonji e Goju-Jumonji.

2. Con onestà e sincerità

Si dice che il tiro “Sha” sia espressione della vostra mente, e che esso rifletta il vostro carattere e l’ombra dei vostri pensieri. Poiché Sha esprime sempre il carattere, lo stato interiore e le vostre qualità, dovete utilizzare l’arco con onestà e sincerità. Non dimenticate di coltivare ogni giorno il pensiero che il bersaglio è un maestro di onestà e sincerità che contempla il vostro spirito.

3. Sforzatevi intensamente

Normalmente è difficile studiare quando si pratica uno sport, tuttavia vi chiedo di fare l’una e l’altra cosa. Fare uno sforzo significa apprendere il Kai con il Nobiai, e in ciò consiste il Kyudo vivente. Se concentrerete la vostra attenzione esclusivamente sulla coltivazione della pazienza e dell’autocontrollo, sarete insieme dotti ed atleti.

4. La base è importante

Ogni arte tradizionale giapponese ha la sua base. La base del Kyudo consiste nello Shizentai, la natura del corpo. Nel Kyudo è importante utilizzare l’energia a partire dal Tatejiku (la colonna vertebrale), in modo uniforme verso sinistra e verso destra. Si dice che la base corrisponda agli insegnamenti segreti dei tempi antichi. E’ necessario che vi dedichiate a padroneggiare la base.

5. Siate uomini degni

Un tempo si diceva che lo stile Ogasawara esprimesse Rei e che lo stile Heki esprimesse Sha. Il Kyudo moderno comprende entrambi, Jutsu e Rei. Spero che applichiate il cuore di Rei (rivolgendo la vostra attenzione verso gli altri) nella vita di tutti i giorni, e che coltiviate questo sentiero nel Kyudo così da comprendere che Sha è l’unione di questi due aspetti.

Imparare significa fare ciò che altri fanno.

Osservate gli altri e abbiate consapevolezza di voi stessi.

Capo Delegazione ANKF, Iijima Masao Sensei, Hanshi VIII dan