Associazione Italiana per il Kyudo

Associazione Italiana per il Kyudo
Associazione Italiana per il Kyudo2020-07-26T15:23:01+02:00

CHI SIAMO?

L’A.I. Kyudo, unica riconosciuta dalla International Kyudo Federation (I.KY.F.), della All Nippon Kyudo Federation (A.N.K.F.) e dalla European Kyudo Federation, ha lo scopo di promuovere in Italia, la conoscenza e la pratica del Kyudo (Arte del tiro con l’arco tradizionale giapponese) secondo lo spirito, lo stile e le regole della All Nippon Kyudo Federation (A.N.K.F.) ovvero Federazione Giapponese per il Kyudo, mantenendo integre la tradizione e l’etica originarie della disciplina.

COVID-19 – Ripresa delle attività

Anche il Kyudo italiano in questi ultimi mesi è stato costretto a fermarsi a causa dell’emergenza Covid-19. Al fine di tutelare in via prioritaria la salute di tutti gli associati e praticanti, i vari gruppi hanno prima ridotto poi sospeso le proprie attività, nel rispetto delle disposizioni normative emanate a livello nazionale e locale.

Sempre nel rispetto di tali disposizioni, con l’avvio della cosiddetta “fase due”, molti gruppi stanno gradualmente riprendendo le loro attività. Il Kyudo può infatti essere praticato in sicurezza anche in questo periodo di transizione, garantendo una adeguata distanza tra i praticanti, evitando la formazione di assembramenti di persone e il contatto fisico tra le stesse.

Ciascun gruppo può organizzare al meglio le proprie attività, valutando le caratteristiche dei luoghi di pratica (dimensioni dei dojo, collocazione e composizione dei locali, etc), la possibilità di aerazione e di sanificazione degli spazi, la capacità di ospitare il maggior numero di persone garantendo le distanze di sicurezza, gestendo gli orari di accesso a tali luoghi e, laddove necessario, contingentando la pratica.

Vista la diffusione del Kyudo sul territorio nazionale e i numerosi provvedimenti emanati a livello locale, spesso diversi tra loro, è compito di ciascun gruppo garantire che la pratica venga svolta nel rispetto delle disposizioni vigenti, prestando la massima attenzione, prudenza e adottando le opportune precauzioni.

Anche in questo periodo di ripresa, quindi, chi volesse avvicinarsi alla pratica del Kyudo potrà contattare i singoli gruppi associati all’AIK e verificare direttamente con loro le modalità e le tempistiche della ripresa delle attività.

European Shogo Benkyokai
Il Giardino di Rocce 2007-2010
Incontro di studio e Taikai di selezione per Parigi 2014

Diffusione

Torna in cima